Stampa

La plenaria del CdS ci da ragione.

Scritto da franco lillo on .

 

vittoriaLa Plenaria del Consiglio di Stato,

riconosce il diritto dei diplomati

magistrali ad essere immessi in

ruolo dalla GAE.

Una grande vittoria per i nostri

ricorrenti.

 

 

Cosi testualmente l’Ordinanza della Plenaria del Consiglio di Stato, depositata nella serata del 27  aprile scorso.

 

"…non appare opportuno discostarsi, ai limitati fini cautelari, dall’orientamento già espresso dalla Sezione sesta nelle sentenze citate nella ordinanza di rimessione (cfr. per tutte sentenza n.1973 del 2015) e in numerose altre pronunce cautelari, secondo cui i soggetti muniti di diploma magistrale conseguito entro l’anno 2001/2002 hanno titolo ad essere inseriti nelle graduatorie ad esaurimento".

In sostanza  riconosce il diritto dei diplomati dell’istituto magistrale entro l’anno scolastico 2001/02 ad essere inseriti in GAE e quindi di essere immessi in ruolo sui  posti residuati dal piano di assunzioni disposto  dalla L. 107/2015, o sul 50% dei posti che si renderanno vacanti dal 1° settembre 2016 e per gli anni successivi, fino al definitivo svuotamento delle GAE.

 

Adesso la palla ritorna ai TAR e ai giudici del lavoro, che già in maggioranza avevano accolto i ricorsi, ma ora molto difficilmente potranno discostarsi da una pronuncia collegiale del massimo organo giudicante della giustizia amministrativa italiana.

 

Per questo crediamo,  che tutto il giudicato pendente si possa risolvere in tempi brevi e con sentenze definitive.