Stampa

CONCORSI ORDINARI.

Scritto da franco lillo on .

FOTOCONCORSOAl via i concorsi per titoli ed esami.
 
 
 
Sono circa 12 mila posti, ma nel triennio
 
 
 
di validità  la disponibilità  sarà  almeno triplicata.
 
 
 
Chi può accedere.Le prove d'esame .
 
 
 
Le GAE continueranno ad avere il 50% dei posti,
 
 
 
però penalizzate nelle regioni dove le vecchie
 
graduatorie dei concorsi erano esaurite.
 
Per i nostri iscritti corsi di preparazione in sede
 

Il 24 settembre 2012 è prevista la pubblicazione del bando di concorso, per titoli ed esami, su base regionale, per la copertura di 11.892 cattedre nella scuole statali di ogni ordine e grado.

 

Si parte con una prova preselettiva da svolgersi alla fine di ottobre, su una batteria di test uguale per tutte le classi di concorso.

 

La prova scritta è prevista per gennaio e la prova orale entro giugno con le immissioni in ruolo già  dal 1° settembre 2013.

 

Si può partecipare al concorso per l'accesso ai ruoli del personale docente, ma anche per il conseguimento della sola abilitazione all'insegnamento.

 

Se i termini previsti dal MIUR saranno rispettati, le graduatorie del concorso del 2000 saranno azzerate e si comincerà  ad assumere con le nuove.

 

Ovviamente le assunzioni saranno sempre disposte con le vecchie regole: 50% dalle GAE e 50% dalle graduatorie del nuovo concorso.

 

E però nelle regioni dove le graduatorie di molti concorsi ordinari erano esaurite da anni, le GAE dovranno restituire tutte le immissioni in ruolo che si erano prese al 100%. Per questo motivo molte regioni del Nord diventeranno appetibili per il concorso ordinario, ma saranno un disastro per gli inclusi nelle GAE.

 

CHI PUO'  PARTECIPARE AL CONCORSO:

· per i posti della scuola primaria e dell'infanzia , rispettivamente chi è in possesso dei titoli di studio conseguiti al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell'istituto magistrale, o chi è in possesso del titolo di studio conseguito al termine dei corsi triennali e quinquennali sperimentali della scuola magistrale conseguiti entro l'anno scolastico 2001-2002;

 

· per i posti di educatore, chi è in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado, conseguito entro l'anno scolastico 2001-2002;

 

· per i posti di insegnante tencico-pratico, chi è in possesso dei titoli di istruzione secondaria di secondo grado previsti dal D.M. 30 gennaio 1998, n. 39, conseguiti entro l'anno scolastico 2001-2002.

 

· per la scuola secondaria di scuola secondaria di I e II grado chi è in possesso dell'abilitazione allâ'insegnamento

 

· oppure chi ha conseguito il titolo di studio per l'accesso al ruolo entro l'anno accademico 2001-2002, se si tratta di corso di studi quadriennale o inferiore; entro l'anno accademico 2002-2003, se si tratta di corso di studi quinquennale; entro l'anno accademico 2003-2004, se si tratta di corso di studi esennale;

 

COME SI SVOLGE IL CONCORSO:

LA PRESELEZIONE

 

I candidati devono superare una prova di preselezione unica per tutte le classi di concorso e per tutto il territorio nazionale volta all'accertamento delle capacità  logiche e di comprensione linguistica del testo.

La prova si svolge nella stessa data e consta di 50 quesiti a risposta multipla cui il candidato deve rispondere entro il tempo massimo di 50 minuti.

 

LA PROVA SCRITTA

 

Sono ammessi alla prova scritta i candidati che avranno risposto correttamente a 40 quesiti su 50, la prova sarà  unica su tutto il territorio nazionale e distinta per ciascuna classe di concorso, e sarà  strutturata in una serie di quesiti a risposta aperta,

 

· Nella scuola primaria la prova di accertamento per la conoscenza dell'inglese diventa obbligatoria.

 

LA PROVA ORALE CONSISTE:

 

· in una lezione simulata, della durata di 30 minuti, su un argomento sorteggiato dal candidato tre giorni prima della prova orale, seguirà  un colloquio della durata massima di 30 minuti,

 

· comprenderà  anche le competenze informatiche e la conoscenza della lingua straniera scelta;

 

· i candidati all'insegnamento di discipline scientifiche e tecnico-pratiche devono sostenere anche una prova di laboratorio.

 

 

· Per le discipline artistiche, musicali e coreutiche è prevista anche una prova pratica.

 

 

Stiamo organizzando per tutti i nostri iscritti corsi specifici di preparazione per la scuola dell'infanzia, primaria, per la scuola secondaria di I e II grado per l'ambito letterario, matematico-fisico, linguistico (inglese), con la partecipazione di docenti universitari e dirigenti scolastici.

 

E' possibile preiscriversi presso tutte le nostre sedi.