Stampa

SUPPLENZE ALL'ESTERO: SCADENZA 18 APRILE 2008

Scritto da franco lillo on .

ESTERO: BREVE GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE.

Disposizioni per la costituzione delle graduatorie di aspiranti supplenti all’estero –

Con D.M. n° 3042 del 7 marzo 2008 sono state approvate le nuove disposizioni per la costituzione delle graduatorie di aspiranti supplenti all’estero, per il triennio 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011.

Il testo delle disposizioni e i relativi allegati, sono affissi all’albo dell’Ufficio IV D.G.P.C.C. del Ministero Affari Esteri, all’albo delle Sedi consolari e delle istituzioni scolastiche italiane all’estero e sono reperibili anche sul sito Internet del Ministero della Pubblica Istruzione.

Il termine di scadenza per l’invio delle domande è fissato al 18 aprile 2008.

Le domande dovranno essere inviate, per raccomandata con avviso di ricevimento, direttamente alle Sedi all’estero prescelte dagli aspiranti.

Per un orientamento generale sulle supplenze all’estero, consultare le INFORMAZIONI e la GUIDA per agevolare la presentazione delle domande da parte degli aspiranti.

I colleghi interessati, troveranno, nelle nostre sedi, tutti gli allegati, nonché la consulenza per la compilazione della domanda.

Nuove disposizioni per la costituzione delle graduatorie di aspiranti supplenti all'estero
Allegato 1 -Mod. A1
Allegato 2 -Mod. A2
Allegato 3 -Mod. A3
Allegato 4 -Tabella 2 II fascia
Allegato 5 -Tabella 3 III fascia
Allegato 6 -Indirizzi
Allegato 7 -Sezioni italiane in scuole straniere
Allegato 8 -Classi di concorso
Allegato 9 -Posti di contingente
Errata corrige 19-03-08

Informazioni

Supplenze su posti di contingente nelle istituzioni e iniziative scolastiche italiane all'estero

Per aspirare a supplenze su posto di contingente nelle istituzioni e iniziative scolastiche italiane all'estero (scuole statali, private, straniere e corsi di lingua e cultura italiana) è necessario essere inseriti nelle relative graduatorie.

Per posti di contingente statale si intendono i posti di insegnamento attivati presso scuole statali, private o straniere o corsi di lingua e cultura italiana, coperti con docenti di ruolo della scuola statale italiana destinati a insegnare all'estero, previo superamento di una prova di selezione. Il conferimento di supplenze su tali posti deve seguire la procedura indicata in questa sezione.

Le graduatorie vengono redatte ogni tre anni dai Dirigenti Scolastici o dalle Rappresentanze diplomatico-consolari, successivamente all'emanazione di apposito messaggio circolare da parte del Ministero degli Affari Esteri.

Le domande di inserimento in graduatoria possono essere presentate esclusivamente entro le scadenze stabilite dalle disposizioni diramate tramite messaggio circolare, che contengono il modello di domanda, le tabelle di valutazione dei titoli.

È consentito presentare domanda di inserimento in graduatoria nelle istituzioni scolastiche situate nel territorio di non più di due circoscrizioni consolari. Per circoscrizione consolare si intende la frazione di territorio di uno stato estero in cui opera un Consolato Italiano o un'Ambasciata Italiana. All'interno di una circoscrizione consolare possono essere presenti una o più istituzioni scolastiche.

Le supplenze vengono conferite in sostituzione dei docenti che prestano servizio nei diversi tipi di istituzioni e iniziative scolastiche italiane e straniere all'estero (scuole statali, non statali, straniere e corsi di lingua e cultura italiana) dove esistono posti di contingente statale, oppure, nelle scuole statali, per la copertura di ore non costituenti cattedra (spezzoni).

Assunzioni presso istituzioni e iniziative scolastiche private

E' possibile inviare il proprio curriculum e una domanda di assunzione alle scuole private italiane operanti all'estero (per gli indirizzi, consultare l'elenco delle scuole italiane all'estero presente nella sezione Istituzioni scolastiche italiane all’estero) e agli enti gestori dei corsi di lingua e cultura italiana. Nel caso delle scuole, la domanda va inviata direttamente all'indirizzo delle scuole prescelte; nel caso dei corsi, agli uffici scuola presso i Consolati.

Tutti i contatti per l'eventuale assunzione saranno presi direttamente dai gestori delle scuole, cui ci si dovrà rivolgere per ogni ulteriore informazione. Anche l'eventuale assunzione avverrà con contratto stipulato dall'ente gestore e secondo i termini da questo stabiliti.

Corsi di lingua e cultura italiana

In numerose Sedi all'estero si svolgono corsi di lingua e cultura italiana istituiti da enti, associazioni, comitati e scuole locali. Tali corsi sono vigilati e coordinati da Dirigenti Scolastici in servizio presso gli Uffici Scuola dei Consolati competenti per territorio. Su tali corsi possono essere attivati posti di contingente statale: in questo caso le supplenze dovranno essere conferite secondo le disposizioni indicate sopra nella sezione “Supplenze su posti di contingente nelle istituzioni e iniziative scolastiche italiane all'estero”.Laddove non siano istituiti posti di contingente statale, le assunzioni avvengono secondo le modalità indicate nella sezione “Assunzioni presso istituzioni e iniziative scolastiche private.”

GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE

Per una corretta compilazione dei Modelli di domanda per l’inserimento nelle graduatorie delle supplenze all’estero, si consiglia di procedere seguendo le presenti istruzioni:

  1. Leggere attentamente il testo delle DISPOSIZIONI RELATIVE ALLA COSTITUZIONE DELLE GRADUATORIE PER IL CONFERIMENTO DI SUPPLENZE per i posti di contingente statale nelle istituzioni e iniziative scolastiche all’estero previste dal D.L.vo 16.4.94 n. 297 e successive modifiche.
  2. Sull’elenco dei posti di contingente (Allegato 9), individuare le sedi in cui esistono scuole con posti di contingente relativi alla materia che si ha titolo a insegnare, o sono istituiti corsi di lingua e cultura italiana.[1]
  3. Scegliere non più di due sedi (circoscrizioni consolari) in cui presentare domanda.
  4. Per ogni sede prescelta, compilare un modello per ogni fascia delle graduatorie in cui si chiede l’inserimento.

Modello 1 (All. A/1) Con questo modello si richiede l’inserimento nella prima fascia (riservato agli aspiranti inseriti, in Italia, nelle graduatorie a esaurimento - già permanenti- relative alla disciplina/posto di insegnamento per cui si chiede l’inserimento all’estero); gli aspiranti dovranno indicare il punteggio loro assegnato dall’ufficio scolastico provinciale e la fascia/scaglione in cui sono inseriti.

Modello 2 (All. A/2) Con questo modello possono richiedere l’inserimento nella seconda fascia:

a) gli aspiranti in possesso della sola abilitazione all’insegnamento per una o più discipline o posti di insegnamento, per cui richiedono l’inserimento in seconda fascia;

b) gli aspiranti inseriti nelle graduatorie a esaurimento che abbiano già compilato il modello 1 per la rispettiva disciplina e siano in possesso, per altre discipline o posti di insegnamento, della sola abilitazione.

Per i titoli relativi a questo modello, si fa riferimento alla tabella 2, allegato 2.

Modello 3 (All. A/3) Con questo modello possono richiedere l’inserimento nella terza fascia:

a) gli aspiranti in possesso del solo titolo di studio che dia accesso all’insegnamento per discipline o posti di insegnamento per cui si chiede l’inserimento in terza fascia;

b) gli aspiranti inseriti nelle graduatorie a esaurimento che abbiano già compilato il modello 1 per la rispettiva disciplina e siano in possesso, per altre discipline o posti di insegnamento, del solo titolo di studio;

c) gli aspiranti abilitati nella/e disciplina/e richiesta/e con il modello 2 e in possesso, per altre discipline o posti di insegnamento, del solo titolo di studio.

Per i titoli relativi a questo modello, si fa riferimento alla tabella 3, allegato 3.

5. Barrare la casella relativa al destinatario del modello (dirigente scolastico per le scuole statali; ufficio scuola per gli altri casi).

  1. Indicare, negli appositi spazi della prima pagina, tutti gli ordini di scuola e/o le classi di concorso relative a quella fascia, che si ha titolo a richiedere.
  2. Compilare le sezioni dei modelli con i propri dati e le dichiarazioni richieste.

SEZIONE A - Compilare i campi richiesti, con particolare riguardo alla disponibilità a effettuare supplenze brevi.

SEZIONE B - Compilare i campi richiesti, con particolare riguardo all’indicazione relativa alla seconda circoscrizione consolare prescelta.

SEZIONE D - NOTA BENE Le sezioni D dei modelli 1 e 2 e la sezione E del modello 2 devono essere compilate su tante pagine quante sono le classi di concorso richieste.

SEZIONE F Compilare solo la parte in chiaro, indicando, per ogni graduatoria richiesta, il totale parziale del punteggio da attribuire, rispettivamente, alla sezione D1, alla sezione D2 + D3, e alla sezione E; indicare poi il totale generale.

  1. Firmare tutte le pagine compilate, compresa la pagina conclusiva.
  2. Allegare le certificazioni dei titoli, ove richieste.
  3. Sull’elenco degli indirizzi (Allegato 6), individuare le due circoscrizioni consolari prescelte. Preparare una busta per ogni circoscrizione consolare prescelta, apponendovi il relativo indirizzo indicato nella colonna Indirizzi per l’invio delle domande. Indicare, nell’apposito spazio presente sulla prima pagina di ogni modello compilato, la denominazione della circoscrizione consolare cui è indirizzata la domanda.

Al riguardo si rammenta quanto previsto all’art. 6 punto 5 delle Disposizioni.

Inserire in ogni busta i modelli da spedire a quella sede, insieme alle certificazioni richieste.

  1. Spedire le buste per raccomandata con avviso di ricevimento entro la data del 18 aprile 2008.



[1] I titoli di studio che danno accesso all’insegnamento nei corsi di lingua e cultura italiana sono indicati nell’articolo 3 delle disposizioni; per conoscere i titoli di studio che danno accesso all’insegnamento nei vari gradi e ordini di scuola, consultare il sito www.istruzione.it e seguire il presente percorso: personale della scuola, reclutamento, graduatorie d’istituto, titoli di accesso alle classi di concorso.