Stampa

Sportello pensioni

Scritto da Gaetano ATTANASIO on .

gianfalco_pensioniInformazioni utili per gli iscritti e non

iscritti interessati al collocamento a riposo

a cura di Gaetano ATTANASIO

 

Com'è noto a tutti il M.I.U.R. ha stabilito nell'11 FEBBRAIO 2011 la data ultima per poter chiedere ovvero revocare le istanze di collocamento a riposo nonchè le istanze per il trattenimento in servizio, se spettante, ovvero per la revoca del precedente provvedimento di permanenza in servizio.

 

Questa organizzazione sindacale, in considerazione della complessità  della normativa che si è formata sull'argomento ritiene di dover segnalare all'attenzione dei visitatori del sito internet alcune importanti informazioni.

 

Modalità  di accesso al pensionamento

 

Come già  comunicato in precedenza si precisa che da quest'anno le richieste di cessazione, come disposto dal Miur, fatta eccezione per i dirigenti scolastici e per il personale con incarico a tempo determinato, dovranno essere inoltrate esclusivamente via web a decorrere dal prossimo 12.01.2011 e non oltre l' 11.02.2011.

 

Per poter trasmettere l'istanza di cessazione, occorre che il personale interessato si accrediti sul portale del Miur, utilizzando la procedura "istanze on line". (vedi note ministeriali n. 9646 del 29.10.2010 e n. 10445n. 4170 del 4/12/2010)

 

La documentazione necessaria per la determinazione del diritto a pensione sarà  trasmessa dagli interessati ,per il tramite delle scuole di servizio, nel rispetto delle procedure stabilite dall'amministrazione scolastica.

 

 

Applicazione direttiva ministeriale n. 94 del 04.12.2009

 

Anche per il prossimo anno scolastico i dipendenti che matureranno entro il 31.08.2011 anni 40 di anzianità  contributiva potranno essere collocati a riposo, salvo che non maturino con decorrenza dal 1 gennaio 2012 una successiva classe di stipendio (nota ministeriale 1053 del 29.01.2010).

 

Richieste di permanenza in servizio oltre il 65.mo anno di età  anagrafica.

 

I dipendenti interessati ad ottenere il mantenimento in servizio oltre il 65.mo anno di età  anagrafica dovranno chiedere tale beneficio in forma cartacea.

Solo in caso di diniego, sarà  emesso un provvedimento motivato da parte dell'amministrazione.

 

Restano ferme le disposizioni previste per il raggiungimento dell'anzianità  contributiva minima (anzianità  contributiva di anni 20 ovvero di 15 per i casi previsti dalla normativa vigente) ovvero di quella massima (anzianità  contributiva di anni 40).

 

Per correttezza si precisa che da quest'anno le proroghe per il trattenimento in servizio oltre i 65 anni di età  avranno riflessi negativi sulle future assunzioni. (art. 9-comma 31-del d.l. 78/2010, convertito in legge 122/2010).

 

Il personale della scuola di ruolo non è soggetto alle finistre mobili.

 

Diversamente il personale con contratto a tempo determinato è sottoposto alle nuove regole di accesso al pensionamento e, pertanto, dovrà  scontare il prolungamento previsto dalle nuove norme. (vedi nota operativa Inpdap n. 56 del 22 dicembre 2010).

 

I dirigenti scolastici dovranno presentare, in applicazione delle norme contenute nel C.C.N.L.  di categoria, le dimissioni entro e non oltre il 28 febbraio 2011.

I requisiti debbono essere posseduti alla data del 31.08.2011 e non al 31.12.2011.

 

Eventuali richieste di informazioni e/o di consulenza possono essere rivolte agli operatori del nostro sindacato.

 

Il nostro sindacato ha sottoscritto una convenzione con il PATRONATO E.P.A.S. che consentirà  ,a quanti ne faranno richiesta, di ottenere il patrocinio gratuito per la presentazione delle istanze di cessazione dal servizio nonchè di tutti gli atti consequenziali.