Stampa

I tribunali bocciano i trasferimenti della Giannini.

Scritto da franco lillo on .

STEFANIA-GIANNINI-facebook

Trasferimenti scuola primaria.

Il giudice del Lavoro del Tribunale di Vallo della Lucania accoglie il ricorso promosso dal nostro sindacato  e patrocinato dall'avv. Marco Bianchini, e sancisce l' illegittimità dei provvedimenti adottati dall’Amministrazione Scolastica e ne ordina l'immediate rettifica, condanna il MIUR  al pagamento delle spese di lite che liquida in complessivi € 2800,00 oltre iva cpa e spese generali come per legge nonché euro 259,00 per contributo unificato.

STRALCI DELL'ORDINANZA

 

... dalla lettura degli “elenchi dei trasferimenti e passaggi del personale docente di ruolo emerge, inequivocabilmente, che all’ambito territoriale Campania 0024, 0025 e 0026 (indicato dalla Iole dalla Feola e dalla Cascetta come prime preferenze), sono stati assegnati insegnanti che concorrevano per la stessa classe di concorso (scuola primaria) per la stessa tipologia di posto (posto comune o lingua inglese) ed interessati dalla medesima fase (fase C, assegnazione in ambito nazionale), ed aventi tuttavia, un punteggio inferiore e senza peraltro essere titolari di alcuno dei criteri di precedenza di cui all’art. 13 CNNL.

 

In altri termini, il disposto dell’art. 12 della citata ordinanza va armonizzato ed interpretato in senso conforme a quanto statuito dall’art. 6 del CNNI mobilità del 8.4.2016 e dunque, nel senso che, se un docente (in assenza di titoli di precedenza) esprime come preferenza il 1° posto ordinario e come 2° posto lingua inglese (o viceversa) ove nel primo ambito territoriale di preferenza indicato e sempre tenuto conto del punteggio assegnato a ciascun docente, non sono presenti i posti relativi alla prima tipologia richiesta (che va valutata con priorità), l’amministrazione sarebbe tenuta ad analizzare la seconda preferenza di tipologia di posto, sempre nel medesimo ambito e, solo, in caso di insussistenza anche della seconda tipologia di posto scorrere nel successivo ambito territoriale di preferenza e così via. In altri termini, solo nel caso di assenza di posti disponibili sia di tipo comune che di lingua inglese, nel primo ambito territoriale scelto dal docente, l’Amministrazione dovrebbe ricercare un nuovo posto (comune e inglese nel rispetto della priorità manifestata dal docente) nell’ambito territoriale successivo secondo il suo ordine di preferenza e nel rispetto del punteggio posseduto.

Alla stregua delle precedenti considerazioni, il ricorso deve essere accolto sicché va dichiarata l’illegittimità dei provvedimenti di trasferimento impugnati dalle ricorrenti e accertato il diritto di Iole Aprea, Feola Anna Maria ed Emiliana Cascetta ad essere assegnate in una sede disponibile nell’ambito territoriale Campania Ambito 0026 ed, in subordine, altra sede in Campania o Basilicata nel rispetto dell’ordine di preferenza di ambito e del principio di scorrimento della graduatoria con conseguente condanna dell’Amministrazione resistente a provvedere a tale assegnazione.

P.Q.M.

Il Tribunale di Vallo della Lucania, in funzione di giudice del lavoro, letto l’art. 700 c.p.c.:

1) accoglie il ricorso, in via d’urgenza, e, previa dichiarazione di illegittimità dei provvedimenti adottati dall’Amministrazione Scolastica di assegnazione di Aprea Iole presso Friuli Venezia Giulia Ambito 0010, di Feola Anna Maria presso Toscana Ambito 0005 e di Cascetta Emiliana, presso Lombardia ambito 0023, accerta il diritto delle ricorrenti Iole Aprea, Anna Maria Feola e Emiliana Cascetta ad essere assegnate in una sede disponibile nell’ambito territoriale Campania - Ambito 0026 -

2) condanna parte resistente al pagamento delle spese di lite che liquida in complessivi € 2800,00 oltre iva cpa e spese generali come per legge nonché euro 259,00 per contributo unificato.

Manda alla Cancelleria per le comunicazioni di competenza.

Così deciso in Vallo della Lucania il 20.10.2016

                                                                           Il Giudice del Lavoro

                                                                  Dott.ssa Roberta Gambardella