Stampa

ASPETTANDO I TRASFERIMENTI

Scritto da franco lillo on .

mobilità buonascuola

 

Mobilità  a. s. 2019/20:

più posti per incremento

del tempo pieno, per i licei

musicale e per gli ITP.

Potrebbe essere una mobilità IMPORTANTE.

                Potrebbe essere una mobilità IMPORTANTE.

  Quest’anno, finalmente, i risultati della mobilità saranno elaborati per ordine di scuola e non pubblicati.

 

   Quando tutte le operazioni saranno concluse, dall'infanzia alle superiori, il data base procede ad una nuova rielaborazione recuperando in posti che si sono liberati per passaggi di ruolo, riassegnandoli alla mobilità, e poi  diffusi in un’unica data: il 20 giugno (?).

 

         In questo modo tutti i posti che si sono liberati per mobilità professionale,  durante tutte le fasi  -comunale, provinciale e nazionale-  saranno utilizzati.

 

         Appare di tutta evidenza che i benefici saranno consistenti soprattutto per la scuola primaria e per l'infanzia.

 

         Negli anni precedenti questi posti liberi restavano disponibili per le assegnazioni e per supplenze annuali, fino al 31 agosto, e quindi con nessun risparmio per l'erario.

 

         Succedeva spesso  che un docente perdente posto, veniva trasferito d'ufficio, e su un posto della sua scuola che si era liberato successivamente, veniva nominato un supplente.

 

         Altra importante  novità è l'introduzione   della  pensione anticipata con “quota 100”, che ha incrementato le richieste di pensionamento e così facendo aumentare il numero destinato alla mobilità interprovinciale e immissioni in ruolo. ( A Salerno 392 docenti e 102 ATA.)   

 

         Crediamo però  che fissare il termine della comunicazione al SIDI dei posti al 25 maggio, rischi concretamente di vanificarne gli effetti sulla mobilità.

 

         Le domande sono state presentate entro  lo scorso  28 febbraio, ma ora l'INPS Inps deve verificare l'effettiva maturazione del diritto  alla pensione,  e una data così ravvicinata rischia di vanificare la disponibilità dei posti venutisi a creare con la cosiddetta “quota 100”.

 

         Comprendiamo anche le preoccupazioni di quanti vogliono un ordinato avvio  dell’anno scolastico, ma crediamo che un rinvio,  anche di due settimane, non avrebbe alcuna conseguenza importante e sarebbe molto  utile  al fine di un utilizzo di tutte le disponibilità.

 

         Lo scorso anno l'ultimo  termine per la comunicazione dei posti disponibili era stato fissato al 22 giugno, poi posticipato al 25 e non mi pare che ci siano state particolari criticità  sull'ordinato avvio dell'anno scolastico.

 

         Basterebbe spostare in avanti di un paio di settimane il termine ultimo di comunicazione dei posti disponibili al SIDI e  pubblicare tutti i movimenti agli inizi  di luglio.

 

         Considerato anche che la dotazione complessiva dell’organico di diritto per i posti comuni per l’a.s. 2019/2020 è stata incrementata di 3.569 posti aggiuntivi  ,  e di questi 2.000 (art. 1, comma 728 e 729 della L. 145/18) per l’incremento del tempo pieno nella Scuola Primaria, 400 posti di strumento (art.1, comma 730 della L. 145/18) per l’incremento dell’organico del personale docente dei licei musicali , e infine con  1.169 posti aggiuntivi di ITP (art.12, comma 1 del DLgs 61/17) per il riordino dei percorsi negli Istituti Professionali, confidiamo davvero in una mobilità IMPORTANTE, se tutti i posti effettivamente liberi verranno assegnati alla procedura di mobilità.